Segui NEISHI su facebook!Segui NEISHI su Twitter!Segui i feed RSS di NEISHI!

Neishi

 
 
 
 

Diario di viaggio

Un viaggio per conoscere il grande guaritore Joao De Deus

Cos'è un miracolo? Certo per la nonna di mia nonna la luce che compare toccando un bottone!

O comunicare a grandi distanze in tempo reale o vedere immagini dell'altro lato del pianeta...

Dunque il miracolo è solo una possibilità che non conosciamo, che supera il limite della nostra conoscenza. Limite arbitrario, individuale e fluttuante, dipendente dalla nostra cultura, sensibilità, percezione. Il miracolo che maggiormente ci concerne riguarda il mistero più grande: la vita e la morte e... la malattia.

9 ottobre 2012

Primo ingresso alla Casa, ci accompagna Sofia, origine italiana, ma un italiano quasi dimenticato. Mi presenta diversi amici, un russo, una greca, una ungherese... di ognuno aggiunge i mesi, gli anni di loro permanenza in questo luogo. Ne parla con semplicità, con gioia come non ci fosse altro luogo dove andare. Dopo uno scroscio di pioggia l'aria è fresca, la luce tersa, il cielo tra nuvole raggi di sole ed arcobaleno sembra annunciare l'ingresso in un aldilà.
Bassi fabbricati azzurri, semplici ma curati, giardino tropicale  Quarzi piccoli ed enormi a fare da antenne. Atmosfera serena e forti percezioni di energia: una pressione alla testa e l'impressione di camminare  in una consistenza acquosa.

8 ottobre 2012

Torino-Lisbona, arriviamo di notte, Lisbona è una porta su altri mondi come la porta della sua antica Stazione a forma di serratura.
Ti invita a guardare dalla serratura, puoi vedere l'Africa, le Canarie  ma anche oltre il Brasile. Sullo schermo dell'aereo tutto sembra vicino e l'Italia così piccola, non c'è posto sufficiente per scrivere Torino.
Attraversiamo l'oceano Atlantico come in un viaggio virtuale, ma questo viaggio è reale, almeno nella realtà condivisa.  Silvia scatta foto per gli amici che hanno avuto paura di volare o... di cambiare...

 
 

Copyright © 2009-2018 NEISHI, l'arte di guardare dentro | Privacy | Cookies | Design 2010 di Emanuela Zilio